16 curiosità sul Matrimonio

Le 16 curiosità sul matrimonio

1) L’AMORE 1 VOLTA A SETTIMANA – In media le coppie sposate fanno sesso 68,5 volte all’anno, il che vuole dire circa una sola volta a settimana. Triste luogo comune oggetto di tante battute da bar? Invece no, i dati lo dimostrano.

2) MATRIMONIO BIANCO – Il 5% delle coppie sposate vive il cosiddetto “matrimonio bianco“, una consuetudine molto più diffusa di quanto si possa immaginare. Cosa significa? Hanno meno di 10 rapporti sessuali in un anno.

3) SPOSARE I DEFUNTI – In Francia è possibile sposare una persona morta. Strano ma vero, una poliziotta francese ha infatti potuto sposare con rito civile il fidanzato, anche lui poliziotto, morto quasi due anni prima perché investito da un pirata della strada.

4) SPOSARE UNA CUGINAEinstein, Darwin, Edgar Allan Poe e molti altri hanno sposato una loro cugina di primo grado. Consuetudine diffusa da secoli nelle casate reali, proibita dalla Chiesa e dalla legge, e tuttavia un’usanza per niente in disuso.

5) LAS VEGAS – A Las Vegas si sposano ogni giorno in media circa 300 coppie. Non è certo un dato inaspettato, la città americana è una delle mete più celebri per amori in fuga e serate ad alto tasso alcolico, in cui un matrimonio a sorpresa non può mancare, no?

6) RAGAZZA SPOSA UN CANE – In India una ragazza ha sposato un cane come gesto di espiazione. Impossibile? E invece è la verità. La ragazza di soli 18 anni ha infatti accettato questo tipo di “rituale” pur di cancellare una presunta maledizione.

7) I PENDOLARI – I pendolari hanno il 40% di possibilità in più di divorziare. Un studio svedese dimostra infatti che chi abita a circa 45 minuti dal posto di lavoro, ha maggiori possibilità di divorziare rispetto a chi ha la residenza più vicina all’impiego.

8) DIVORZIO CENTENARIO – Un uomo di 99 anni ha divorziato dalla moglie di 97, dopo ben 77 anni di matrimonio, a causa di una relazione della donna avvenuta nel 1940. Tutta colpa di una lettera galeotta scovata per caso in un vecchio armadio.

9) STATISTICHE DIVORZIO – Stando alle statistiche su separazioni e divorzi in Italia nel 2014, i matrimoni che finiscono con il divorzio durano in media 8 anni. La celebre crisi del settimo anno fa sempre più vittime.

10) SPOSATA CON LA TOUR EIFFEL – Nel 2007 una donna americana di nome Erika ha sposato la Tour Eiffel. Fondatrice di una organizzazione che raccoglie persone che hanno sviluppato relazione romantiche con oggetti inanimati, a oggi la donna si fa infatti chiamare Erika La Tour Eiffel.

11) CONVIVENZA – Le persone che convivono per diversi anni prima di sposarsi hanno più alte probabilità di divorziare rispetto a quelle che non convivono, statistiche alla mano. I fidanzamenti brevi invece sembrano essere destinati a una vita più lunga.

12) L’ANNO FELICE – L’anno più felice per le coppie sposate è spesso il terzo. Secondo un’indagine dello studio legale britannico Slater & Gordon infatti è questo il periodo in cui intimità, compatibilità e soddisfazione personale raggiungono i livello più alti.

13) NERONE – L’imperatore romano Nerone, noto per aver dato alle fiamme Roma, sposò uno dei suoi liberti. La predilezione per questo tipo di relazioni da parte dell’imperatore era nota, ma la chicca riguarda un altro dettaglio del matrimonio: Nerone era la sposa.

14) IN IRAN – Una legge del 2013 consente in Iran agli uomini di poter sposare le loro figlie adottive, a condizione che abbiamo compiuto i 13 anni. Una nuova minaccia all’infanzia e alle donne in Oriente che speriamo sia presto cancellata.

15) LE FEDI – La tradizione di scambiarsi gli anelli durante il rito matrimoniale affonda le sue radici nell’Antico Egitto, un rituale che rappresenta l’unione indissolubile tra due persone sopravvissuto nelle culture greca e latina fino ai giorni nostri.

16) MATRIMONIO COSTOSO – Uno studio stilato dalla Emory University di Atlanta attesta che le coppie che spendono più soldi per i loro matrimoni hanno più possibilità di divorziare. Più costose le nozze, più a rischio il matrimonio, della serie “i soldi non fanno la felicità“.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated. Basic HTML code is allowed.